Campello: con il Nervesa una sconfitta immeritata!

Sabato 20 marzo 2021 ore 16.00 PalaFranchetti. Nona di ritorno

CAMPELLO MOTORS CITTÀ DI MESTRE – ATLETICO NERVESA: 5-6

CAMPELLO MOTORS CITTÀ DI MESTRE: Bordignon, Biancato, Peron, Vettore, Mazzon, Crescenzo, Di Odoardo, Zannoni, Morillo, Putano, Thiago, D’Erme. Allenatore: Candeo

ATLETICO NERVESA: Zambon, Zraidi, Youssef, Rexhepaj, Leandrinho, Youness, Di Guida, Alemao, Imamovic, Urio, Bellomo, De Crescenzo. Allenatore: Brusaferri

ARBITRIMavaro di Parma, Ghetti di Bologna. Crono: Agosta di Rovigo

RETIP.t.: 3’56” Di Guida, 4’36” Rexhepaj (aut), 13’41” Crescenzo, 17’39” Bellomo, 19’48” Mazzon (t.l.). S.t.: 2’08” Bellomo, 7’22” Leandrinho, 8’04” Zannoni, 11’34” Di Guida, 14’41” Leandrinho, 16’37” Biancato

NOTE: (P.t. 3-2). Ammoniti: P.t: 2’26” Zannoni, 9’09” Thiago, 18’01” Youssef. S.t.: 9’21” Imamovic, 19’27” Brusaferri. Espulso al 19’48” p.t. Youssef per doppia ammonizione

Mestre.

La volevano questa vittoria i ragazzi, e ce l’hanno messa tutta, non c’è che dire…

Ma quando sprechi troppe occasioni, anche sotto porta, alla fine con squadre così esperte la paghi…

Il Nervesa non è tra le prime tre formazioni del girone per niente.

Sa soffrire e poi ha giocatori che con colpi da biliardo (quante reti abbiamo preso con tiri da lontano oggi?), riescono a fare male.

Ma nonostante tutto gli arancioneri non hanno mollato un attimo, c’è mancato solo il guizzo nel finale per quello che sarebbe stato un meritato pareggio.

Ennesima dimostrazione che questa squadra merita a pieno titolo di rimanere in questa categoria.

E che può vincere con tutti, perché non è inferiore a nessuno.

Oggi c’era tutto per ottenere la posta piena. C’è stata la cattiveria, c’è stata la concentrazione, c’è stata la determinazione… ma sotto porta è mancato quel tocco che avrebbe potuto cambiare il corso del match.

Ok ragazzi, oggi è andata così…

Ma per noi tifosi e per chi ha seguito la diretta sulla nostra pagina Facebook, con il bravissimo Tommaso Bevilacqua che ha superato il suo esame da telecronista alla grandissima (complimenti Tommy!!!!) voi siete i nostri vincitori morali della sfida!!

Per usare una metafora ciclistica, sarebbe bastato veramente pochissimo per strappare il risultato, un ultimo colpo di reni prima di tagliare la linea del traguardo… ma ragazzi siamo comunque fieri di voi!!!

 

La Cronaca. Il Città di Mestre parte con Villano, Bordignon, Zannoni, Crescenzo, Mazzon e al 19’07” c’è subito una doppia occasione con la conclusione di Mazzon, respinta da De Crescenzo, che si supera anche sul tap-in di Zannoni

Al 2’ rispondono gli ospiti con una clamorosa traversa di Urio, mentre al -17’44” Mazzon su punizione trova la porta con uno dei suoi soliti missili terra aria su cui si oppone De Crescenzo che respinge con il petto! Sulla ripartenza altro tiro di Urio, con Zannoni che respinge da terra, toccando con la mano e prendendo l’ammonizione e concedendo la punizione dal limite.

Nel frattempo però attimi di panico nell’area opposta perché De Crescenzo rimane a terra dopo la botta di Mazzon ed è necessario l’intervento dello staff medico del Campello Motors Città di Mestre.

Attimi di apprensione e sospiro di sollievo quando il portiere avversario si rialza e viene sostituito da Zambon.

Che è subito bravo a opporsi a Mazzon, mentre sull’azione successiva al -16’04 Di Guida trova il varco giusto per il vantaggio esterno.

Il Campello non si demoralizza e riparte raggiungendo subito il pari con una fortunosa deviazione di Rexhepaj al -15’24” autogol sul traversone dalla sinistra di Mazzon, ma Biancato era pronto alla deviazione decisiva 1-1

Sulle ali dell’entusiasmo al -12’51” Crescenzo si gira, Zambon respinge, Biancato è ancora il più lesto ma l’estremo ospite dice ancora no.

Al -12’34” bella azione Bordignon, Thiago, che dalla sinistra mette in mezzo una palla leggermente lunga, quando avrebbe anche potuto concludere. Al -10’51” lo stesso Thiago viene ammonito, per il quinto fallo mestrino, quando mancano ancora 10’ circa.

Al -10’06” Villano è decisivo sulla deviazione da pochi passi di Alemao.

Al -9’03” punizione di Mazzon, Zambon salva, Bordignon sulla respinta sfiora la porta da ottima posizione.

Al -8’26” sulla destra va via Peron, palla al centro per Mazzon che allarga per Bordignon sul secondo palo, ma la palla è incredibilmente fuori

Al -7’59” Peron dritto per dritto per Zanonni, liberissimo, con il centralone che si gira ma spara fuori da ottima posizione solo davanti a Zambon.

Al -7’45” è il turno degli ospiti che ci provano con Bellomo, Villano in corner.

E dopo tante occasioni ecco il meritato vantaggio. Al -6’19” contropiede di Bordignon, assisti al centro per Crescenzo,  2-1!

Al -6’06” conclusione di Urio di un soffio a lato. Al -2’38” Villano esce in tuffo su Youssef. Al -2’21” un pareggio contestatissimo. Non c’è la deviazione di Villano in corner, mentre gli arbitri lo concedono generosamente agli ospiti. E sugli sviluppi Bellomo è implacabile per il pareggio 2-2.

Al -1’59” Youssef commette fallo e viene ammonito. Punizione con Morillo che va alla battuta, conclusione sul secondo palo che sfiora Crescenzo ma la palla esce di un nulla! A -25” Morillo salta secco Urio, ma Zambon compie il miracolo. A -12” seconda ammonizione per Youssef che viene espulso, sesto fallo e tiro libero, Mazzon dal dischetto, goooolllll 3-2!!

Secondo tempo

Gli ospiti partono con tutte le intenzioni di ribaltare l’esito dell’incontro e al -18’42” Villano c’è Bellomo dalla distanza, mentre sul rovesciamento di fronte, Morillo chiude a fil di palo. Il pari è nell’aria e al -17’52 Alemao trova sul secondo palo Bellomo, 3-3! Al -17’44” Alemao sempre dalla sinistra ci prova, palla a fil di palo. Al -17’02” è il turno di Di Giuda, Villano in corner. Ancora il nostro portierone super sempre su Di Guida al -16’05”. Al -15’55” Biancato mette a lato da buona punizione, su assist di Mazzon. Al -14’56” Mazzon stavolta ci prova da solo, diagonale di un soffio fuori. Al -14’45” Rexhepaj dalla sinistra, Villano di piede in out.  Al -13’25” diagonale dalla sinistra di Di Guida, a lato. Al -12’40” Rexhepaj si gira, Villano non si fa sorprendere. La pressione degli ultimi minuti dei trevigiani porta i suoi frutti, ma è Leandrinho a prendersi tutti gli applausi perché al -12’38” il gol al volo e da vedere e rivedere! 3-4

Il Campello però ancora una volta non molla ed è Zannoni al -11’56” che trova la botta da fuori per il 4-4

Al -10’49” è meno fortunato Biancato, diagonale a lato!

Al -8’26” dalla distanza Di Guida trova uno spiraglio, 4-5. Mentre dall’altra parte si pecca di precisione ancora una volta e al -7’25” Morillo si libera benissimo, ma la palla esce. Al -6’30” Morillo sulla sinistra mette in mezzo, dove Mazzon non trova la deviazione decisiva a pochi passi dalla porta! Al -5’19” Leandrinho in contropiede mette a segno il 4-6, ma è il lancio di Urio dalla propria difesa che coglie impreparato il quintetto arancionero. Al -4’46” Leandrinho potrebbe colpire ancora ma calcia alto. Al -4’18” Mazzon prova l’azione personale, Zambon protegge la sua porta. Candeo prova a mettere il quinto di movimento e subito al -3’46” doppia occasionissima ma la palla non entra!!! Al -3’13” però Biancatooooooo la riaccende mettendo nel sacco l’assist di  Mazzon, 5-6!! Gli ospiti rispondono alla pressione arancionera mettendo altra pressione con il loro quinto di movimento e il parquet diventa uno scacchiere. Le occasioni faticano ad arrivare ma al -2’06” Crescenzo ha la palla buona, con Zambon che salva in corner. Al -1’18” Bellomo sbaglia dalla sua metà campo, con la porta mestrina vuota. Al -1’06” non ci arriva Leandrinho sull’assist di Di Guida. A -40” Zannoni a1volo, occasione! Il forcing finale del Campello non riesce e il Città di Mestre cade al Franchetti.

#wearemestre

Città di Mestre SSD arl Calcio a 5 © 2016 Sito web by Prato Pubblicità