E domani è già terza di campionato!

Mestre. Terza di andata e si torna al Franchetti. L’entusiasmo tra tifosi e sostenitori del Campello Motors CdMestre è alle stelle dopo le due vittorie consecutive ma c’è chi si è assunto il compito di buttare acqua sul fuoco… bisogna mantenere i piedi per terra e concentrarsi sulla sfida con l’Aposa.

Arriviamo da favoriti al match di sabato,” commenta mister Antonio Candeo, “sicuramente perché siamo primi in classifica ma anche per il fatto di aver battuto due squadre forti, come il Cavezzo che è una delle società accreditate al salto di categoria, e il Miti che aveva già vinto fuori casa e che è un collettivo molto buono. Siamo favoriti, certo, per gli altri però. Nella nostra testa ci deve sempre essere l’umiltà di chi è consapevole che deve guadagnarsi partita per partita e pallone su pallone la vittoria.

Com’è successo appunto a Vazzola

Contro il Miti è stato soprattutto un gran primo tempo, fatto alla grande. Tranne gli ultimi quattro minuti in cui avevamo sbagliato un paio di uscite e alla terza abbiamo permesso loro di ricaricarsi con la rete di Laino. Nel secondo tempo abbiamo controllato la partita, ma magari gestito meno bene il pallone. Eravamo sempre sotto pressione. E c’era da aspettarselo considerato che questo Miti Vicinalis per me è il migliore tra quelli che ho visto negli ultimi anni. Altra nota positiva è che quando loro l’hanno messa sull’agonismo dove non arrivavano con la tecnica, noi abbiamo risposto alla pari. Quest’anno con questi giocatori, quando ci sono momenti di difficoltà, veniamo fuori con la grinta.

Un bel gruppo allora.

Si considerato che siamo ancora senza Digao. E riusciamo comunque a fare prestazioni importanti perché ognuno fa il suo, anche i giovani: Zanardo, Stocco, Camilla che si è tolto anche la soddisfazione di fare un eurogol. Se non hai gruppo, se ti manca il giocatore più rappresentativo ti casca il giocattolo. Mentre noi stiamo sopperendo alla grande.

E quando rientrerà il “dieci” ci saranno problemi di abbondanza.

Magari avere problemi di questo tipo. E li abbiamo in ogni reparto. Ma la stagione è lunga e ci servono tutti i giocatori. Perché avremo sfide importanti come quella di domani con Aposa. È una squadra che corre tantissimo, che la mette molto sull’agonismo e sulla corsa. Ti stanno sempre attaccati senza farti respirare, come hanno fatto con l’Altamarca, quando stavano vincendo 2-1, anche se poi alla fine hanno perso. Hanno un giocatore, Conti, che da palla inattiva vede moltissimo la porta e ci prova sempre.

La serie B è fatta da squadre che hanno giocatori di qualità, poi da altri che ci mettono agonismo. Quindi, sarà sempre una battaglia.”

E domani alle ore 16.00 al Franchetti allora ci vorrà il sesto uomo per sostenere i nostri ragazzi!

#wearemestre

Campello Motors CdMestre – Aposa

Arbitri: Bartoli di Nocera Inferiore, Claretti di Roma. Crono: Ronca di Rovigo

 

Città di Mestre SSD arl Calcio a 5 © 2016 Sito web by Prato Pubblicità