Il 2021 si chiude con l’ennesima vittoria!

Sabato 18 dicembre 2021 ore 16.00 PalaFranchetti undicesima di andata Serie A2, girone B

CITTA’ DI MESTRE-BULDOG LUCREZIA 7-2 (2-1 p.t.)
CITTA’ DI MESTRE: Villano, Bordignon, Kapa, Leandrinho, Saul, Biancato, D’Erme, Mazzon, Crescenzo, Conte, Bellomo, Bertoli. All. Mastrogiovanni

BULDOG LUCREZIA: Corvatta, Di Risio, Felder, Paludo, Girardi, Trincas, Copparoni, Evangelisti, Scervino, Marinelli, Pezzolesi. All. Renzoni

Arbitri: Sodano di Bologna, Schillaci di Enna. Crono: Mazzoni di Ferrara

Reti: P.t.: 9’38” Leandrinho, 11’39” Girardi (BL), 12’26” Crescenzo (rig). S.t.: 6’21” Mazzon, 7’18” Kapa, 11’08” Leandrinho, 11’28” Felder (BL), 14’41” Bellomo, 16’49” Saul

Note: AmmonitiPaludo (BL), Crescenzo (CDM), Copparoni (BL), Evangelisti (BL), Corvatta (BL), Trincas (BL)

Mestre.

Tutto secondo copione.

Il Campello Motors Città di Mestre doveva vincere contro Buldog Lucrezia e ha vinto, potremmo dire in scioltezza.

Contro una formazione quadrata, che nel primo tempo ha opposto maggiore resistenza ma che poi ha ceduto sotto i colpi arancioneri, con le note positive arrivate dalla doppietta di Leandrinho, cinque gol nelle due partite disputate, e della rete di Bellomo all’esordio.

E il 2021 si chiude nel migliore dei modi, recuperando anche punti sulla capolista Pistoia.

Si parte con Villano, Saul, Bordignon, Kapa, Leandrinho.

Nei primi 9’ tre almeno le occasioni clamorose, due sui piedi di Mazzon, una su quelli di Bordignon con Corvatta che s’immola e salva. Il Buldog però, senza mai riuscire a pungere, si difende con ordine costringendo prima della metà del tempo mister Matrogiovanni a chiamare time out.

Si rientra e subito arriva il vantaggio con Leandrinho.

Ma nemmeno il tempo di esultare che da una disattenzione difensiva nasce una punizione che Girardi, capocannoniere gialloblu, mette alle spalle di Villano.

Ma questo Città di Mestre ha le carte giuste per rispondere prontamente. Non molla e si procura il rigore che Crescenzo realizza con freddezza per il 2-1.

La reazione ospite non tarda ad arrivare e per due volte Villano è bravo a opporsi. Villano che si dimostra anche sempre attento alle incursioni in banda destra, con tempestive uscite in anticipo. I più pericolosi sono comunque sempre i padroni di casa che a -1’50” rischiano di allungare. Saul va via sulla sinistra, palla in mezzo precisa per capitan Biancato che sottoporta alza sopra la traversa.

Nel secondo tempo si riparte con Bertoli, Leandrinho, Saul, Bordignon, Bellomo.

Dopo due lampi avversari con Bertoli che si fa sempre trovare presente, il Campello comincia a macinare gioco e occasioni. Come quella di Mazzon che -14’15” spreca davanti a Corvatta, poco prima di trovare il sette per il 3-1 al 6’21”

È la rete che piega la resistenza marchigiana, non prima che Corvatta salvi ancora su Mazzon.

Perché al 7’18” Kapa ritrova la rete su assist di Mazzon, 4-1, il quale colpisce un clamoroso palo al -10’25”.

A -9’ Leandrinho sfiora la doppietta con uno scavetto, ma la trova nel migliore dei modi al 11’08” con un colpo di tacco su assist di Mazzon, 5-1.

Felder accorcia per gli ospiti, 5-2, poi arriva l’allungo finale dei padroni di casa con le reti di Bellomo di testa al 14’41” per il 6-2 e, prima del 7-2 di Saul dalla distanza al 16’49” con il quinto di movimento dei “cagnacci”, anche con l’incrocio dei pali colpito da Leandrinho.

E poi tutti a festeggiare!

Città di Mestre SSD arl Calcio a 5 © 2016 Sito web by Prato Pubblicità