Il ritiro di Bubi Merano consegna la salvezza al Campello Motors Città di Mestre!

Mestre. Obiettivo raggiunto!

Il Città di Mestre voleva la salvezza nel suo primo anno di Serie A2 e questa è arrivata!

Non nella maniera che tutti attendevamo, sul campo, ma con un colpo di scena degno di un thriller, ma che tutti ormai si aspettavano da qualche giorno.

https://www.ildolomiti.it/sport/2021/il-bubi-merano-dice-basta-la-compagine-meranese-si-ritira-dal-campionato-di-serie-a2-di-calcio-a-5-decisione-assunta-per-il-bene-dei-nostri-tesserati-andare-avanti-non-era-possibile

Era infatti nell’aria che la formazione altoatesina si sarebbe ritirata dal campionato, ma nonostante tutto la decisione ha lasciato tutti con un pò di amaro in bocca.

Soprattutto per mister Antonio Candeo, che ha commentato a poche ore dalla notizia, con la lucidità che lo contraddistingue sempre, la nuova prospettiva che si apre dopo il forfait del Merano.

Infatti, classifica alla mano, con la salvezza in tasca, le ultime due sfide potrebbero essere dedicate a coltivare il sogno play off che dista 4 punti, quelli che ci dividono da Milano C5.

Io avrei preferito giocarmela con Merano, perché con quattro partite ancora da disputare e dodici punti in palio, avresti potuto comunque raggiungere Milano. Adesso noi al massimo abbiamo a disposizione sei punti, e sono quattro a dividerci dai lombardi. Però almeno ci siamo tolti il pensiero della salvezza e possiamo giocare con più leggerezza. I play off non sono facili, ma rallegriamoci per la salvezza, l’obiettivo minimo che avevo io quando sono arrivato. E’ ovvio che c’è anche una parte di amarezza, perché non perdendo per strada qualche punticino qua e là, che adesso pesa, saremmo lì. Comunque abbiamo fatto 1.6 punti di media nelle ultime sfide e possiamo dirci soddisfatti. Perché questo è un gruppo che ha dimostrato che può stare in A2 e può starci bene. Ma per farlo deve fare piccoli passi, per migliorare in quegli errori che ha commesso magari con i primi della classe. Dove anche le piccole cose fanno la differenza. L’essere briganti su certe cose, avere malizia in certe occasioni. Quest’anno comunque è servito di esperienza.”

Così saltate le due sfide del 8 e 15 aprile, si passa direttamente alla stracittadina, al derby di sabato prossimo!!

Per il derby manca l’incognita salvezza, perché ormai i giochi sono fatti. Sarebbe stata comunque una partita a sé, perché ne va sempre del prestigio della prima squadra di Mestre. Ma nonostante tutto verrà vissuto comunque sportivamente in maniera importante. Magari visto che verrà meno la tensione dei punti in palio, dovrebbe venire fuori una partita ancora più piacevole, giocata a viso aperto.”

Quasi tutti a disposizione per il derby, con il rientro di Douglas, ma senza Thiago che si è fermato nelle ultime ore.

Allora appuntamento a sabato 10 aprile!

#wearemestre

 

Updated: 6 aprile 2021 — 22:22
Città di Mestre SSD arl Calcio a 5 © 2016 Sito web by Prato Pubblicità