In Emilia un Campello in grande spolvero batte l’Aposa 8-2

Sabato 01 febbraio 2020. Ore 16.00 Bologna

APOSA- CAMPELLO MOTORS CITTÀ DI MESTRE 2-8 (0-4)

APOSA: Jowkar, Passarelli, Macchia, Maizi, Conti, Nicolai, Baraccani, Improta, Magliocca, Giagnorio, Toschi, Gambetti. All. Castellani.

CAMPELLO MOTORS CDMESTRE: Tiozzo, Bordignon, Biancato, Marciano, Zanardo, Vettore, Crescenzo, Forin, David, Marinio, D’Erme, Camilla. Allenatore: Candeo

ARBITRI: Lacrimini di Città di Castello, Pioli di Foligno, crono: Alberti di Imola

MARCATORI: P.t.: 5’27” – 6’16” Marinio, 7’52” Crescenzo, 13’52” Biancato. S.t.: 4’10” David, 5’05” Marinio, 6’56” Zanardo, 8’48” Passarelli, 11’04” D’Erme, 19’42” Improta.

NOTE: Ammoniti: Passarelli, Vettore, Baraccani, Giagnorio, Bordignon.

Bologna.

E sono otto! Otto punti di vantaggio sul Corinaldo e nove su Faventia e Sporting Altamarca. Se la capolista doveva dare una risposta alla sconfitta casalinga di sabato scorso, in Emilia si è rivista la squadra concentrata, cinica e spietata che sta guidando il girone C di serie B.

Risultato già in sicurezza dopo il primo parziale e striscia di vittorie consecutive in trasferta che continua senza interruzioni di sorta.

Ci vogliono 5’ minuti ai ragazzi di Candeo per sbloccare il risultato con i fratelli orange protagonisti. Marciano in versione assist, Marinio che torna a essere implacabile sotto porta. 1-0 al 5’27”. Il raddoppio ancora di Marinio su corner al 6’16” e la terza rete di Crescenzo al 7’52” dicono di una sfida che viaggia già su binari arancioneri, al punto che mister Castellani è costretto al time out al -12’08”.

Ma le cose non cambiano e al 13’52” Vettore s’inventa un assist spettacolare per capitan Biancato il quale non lascia scampo al portiere avversario.

Lo 0-4 dovrebbe tranquillizzare il Campello che però non molla nulla anche a livello difensivo, arrivando al quinto fallo a -5’21” e costringendo Candeo a chiamare time out. Maggiore attenzione e concentrazione permettono però di condurre in porto il primo parziale senza altri problemi e con un ampio vantaggio.

Stesso canovaccio nel secondo parziale. Il Campello trova ancora una volta la via della rete con David che mette la firma sul 5-0 al 4’10”. Marinio fa tripletta e sale a quota 19 reti in campionato al 5’05” e siamo 6-0. Poi tocca ai giovanissimi con Zanardo che con uno scavetto batte l’estremo di casa per il 7-0 al 6’56”.

Solo a questo punto entrano in scena i padroni di casa che riescono a ridurre le distanze con Passarelli al 8’48” ma l’inerzia della gara è sempre in mano agli arancioneri che allungano con D’Erme al 11’04” per l’ottavo gol mestrino. In questi secondi 20’ non manca nemmeno l’intensità difensiva e dopo il quinto fallo arriva anche il sesto che consente all’Aposa di andare al tiro libero. Ma Conti dal dischetto non riesce a siglare il secondo gol per la sua squadra. Che arriva a 18” dalla fine con Improta che fissa il risultato sul 2-8 definitivo.

Vittoria, quindi, che rilancia le ambizioni mestrine, se mai ce ne fosse stato bisogno e mostra ancora una volta la solidità del gruppo che ha risposto alla grande dopo il ko di una settimana prima e ha voluto anche essere vicino al presidente Marco Chiozzotto con una prestazione confortante.

Adesso spazio al Bagnolo sabato prossimo al Franchetti, senza Bordignon, ammonito nei minuti finali, ma potrebbe anche non essere un problema.

#wearemestre

 

Città di Mestre SSD arl Calcio a 5 © 2016 Sito web by Prato Pubblicità