La prima del 2020 al Franchetti è amara!

Sabato 25 gennaio 2020. Ore 16.00 PalaFranchetti

CAMPELLO MOTORS CITTÀ DI MESTRE – MITI VICINALIS: 2-4 (0-1)

CAMPELLO MOTORS CDMESTRE: Villano, Tiozzo. Bordignon, Biancato, Aalders Marciano, Zanardo, Vettore, Crescenzo, David Jorge, Aalders Marinio, Bari, D’Erme. All. Candeo

MITI VICINALIS: Zecchinello, Karabina. Otero, Laino, Marchese, Correa, Osmani, Mabchor, Vendrame, Fernandez, Domi, Musumeci. All. Perruzzetto

ARBITRI: Borgo di Schio, Lunardi di Padova, crono: Soligo di Castelfranco Veneto

MARCATORI: P.t. 6’43” Laino. S.t.: 3’07” David, 9’29” Marciano, 13’22” – 13’59” Laino, 18’19” Zecchinello.

NOTE: Ammoniti: P.t.: -16’26” Villano, -13’49” Laino, -11’50” Vendrame. S.t.: -17’19” Vendrame, -14’48” Zecchinello, -7’31” Vettore. Espulso per seconda ammonizione Vendrame al -17’19” del s.t.

Mestre. Non sempre le ciambelle riescono con il buco. E soprattutto quando interviene la regola aurea del gol dell’ex, allora c’è o poco o nulla da fare. Perché anche alla seconda di campionato quello che è sceso in campo ancora una volta sembra essere il solito Campello Motors, che magari non brilla nella prima frazione di gioco, bloccato com’è da un Miti Vicinalis che lascia pochi spazi, ma che riesce a esprimersi al meglio nei secondi 20’.

Un quintetto che esce dagli spogliatoi, come sempre, con rinnovato vigore. Questa volta aiutato anche dall’espulsione di Vendrame che consente in superiorità numerica a David, al suo primo gol ufficiale in arancionero, di pareggiare i conti. Poi quando arriva il raddoppio di Marciano, la strada sembra spianata verso l’ennesimo successo.

Ma nessuno ha fatto i conti con la trance agonistica di Raphael Laino, già autore della rete con cui si è chiuso il primo parziale, il quale, quasi morso da una tarantola, altrimenti non si potrebbero spiegare le reazioni oltre le righe dell’ex di turno, in una manciata di secondi pareggia e firma il sorpasso.

Candeo prova a correre ai ripari e inserisce David come quinto di movimento, ma a farne le spese è proprio la sua squadra che incassa il quarto gol a porta sguarnita. E così arriva la seconda sconfitta stagionale.

Poco male. Un ko quasi indolore con Corinaldo e Sporting Altamarca che approfittano solo in parte del passo falso mestrino e pareggiando entrambe riducono di una sola lunghezza il distacco dalla capolista che rimane a più 5 dalla seconda. L’unico a sorridere è il Faventia che superando Cavezzo rimane terzo a sei punti.

Adesso ci aspettiamo la solita reazione arancionera. Dopo lo scossone arriva sempre la ripresa e dal prossimo allenamento i ragazzi saranno carichi e concentrati per non interrompere il percorso intrapreso. #wearemestre

La cronaca. Si parte con Villano, Biancato, Crescenzo, Marciano, Marinio. Subito Miti pericoloso al -15’32” con Villano che vola sulla conclusione di Zecchinello e devia in corner. Al -14’46” ci prova al volo Marciano, Fernandez in corner. Al -14’09” Villano esce in anticipo su Musumeci lanciato a rete. Al -13’49” punizione di Marinio, Fernandez alza in corner. Al -13’22” Villano salva su Vendrame lanciato a rete. Al -13’17” sugli sviluppi del corner, conclusione di Vendrame, Villano respinge e Laino ribadisce in rete. Il Campello è scosso dallo svantaggio e solo al -11’48” ci prova Bordignon, palla fuori di un soffio. Al -9’42” Villano chiude su Musumeci e al -8’12” David punta la porta ma spara sul corpo di Fernendez. Al -7’40” Zecchinello allarga per Osmani, salva Villano. Al -7’10” diagonale di Laino, fuori. Al -7’ ci prova Osmani, respinge Villano che chiude al -2’02” anche su Vendrame. Al -1’31 è il turno di Marciano, risponde Fernandez. Prima di andare negli spogliatoi ci provano Marinio e Crescenzo per il Campello e Laino per il Miti, ma il risultato non cambia.

Secondo tempo. Si ricomincia e il Miti si affaccia davanti alla porta di Villano che risponde presente al -18’08”. Al -17’19” l’episodio che potrebbe cambiare il corso della partita. Vendrame ferma fallosamente Marinio, secondo giallo ed espulsione. Miti che rimane in inferiorità numerica e David che ne approfitta subito al -16’53” con il gol del 1-1.

Adesso sono gli ospiti a subire il contraccolpo. E al -15’27” ci prova Marciano, Fernandez salva in corner. Al -10’31” arriva il sorpasso. Marinio dalla destra prova l’assist gol, e sul secondo palo è appostato il fratello Marciano che insacca 2-1. È il momento migliore della partita per i padroni di casa che sembrano in controllo. E sfiorano la terza rete al –11’13” con Crescenzo che trova David, stop di petto e diagonale che tocca il palo ed esce. Ma al -6’38” un calo di tensione permette a Otero di colpire di testa indisturbato sulla sinistra e fornire l’assist decisivo a Laino, libero a centro area, 2-2. Il pari è improvviso e lascia il segno! 37” dopo Laino si ripete con un bolide che s’insacca sotto la traversa, nuovo vantaggio Miti 2-3. Il Mestre vuole il pari e al -4’31” è Laino a respingere il tiro al volo di Biancato, esultando come a un gol. Al -3’33” Fernandez si immola su Marciano lanciato a rete da Crescenzo. Al -2’38” è Villano però che deve fermare Marchese. Al -2’07” Candeo chiama time out per organizzare il quinto di movimento, da cui però il Campello non trae beneficio. Anzi ad approfittarne è Zecchinello che al -1’41” a porta sguarnita trova il definitivo 2-4.

#wearemestre

Città di Mestre SSD arl Calcio a 5 © 2016 Sito web by Prato Pubblicità