Mister Vecchiato, da questi ragazzi mi aspetto qualsiasi cosa!

Mestre. È sempre stato il primo a credere nel doppio colpo.

Con la spensieratezza della sua pur giovane età, ma anche con la consapevolezza che il suo gruppo avrebbe dato il massimo. Poi, in caso di vittoria, si sarebbe potuto festeggiare, altrimenti al lavoro per la partita successiva.

È inevitabile, quindi, che mister Mirco Vecchiato abbia accolto con la giusta serenità la seconda vittoria contro lo Sporting Altamarca, quasi frutto di un copione già scritto.

Infatti lo era se pensiamo alla serata di Coppa e al canovaccio che quasi sistematicamente si è ripetuto. Ma anche perché l’allenatore arancionero, pur in emergenza formazione, non ha dubitato per un solo momento che i ragazzi che avrebbe fatto giocare al Pala Maser si sarebbero sacrificati fino alla fine.

Eroici, lo possiamo quasi sentire dire, come il capitano di giornata Crescenzo, il quale pur zoppicante rimane in campo, lottando come un leone. Ma come tutti suoi compagni, esperti e meno esperti che hanno contribuito, tutti nessuno escluso, al successo di sabato scorso.

In questa squadra credo fino al midollo,” il commento of the next day. “Da loro mi aspetto qualunque roba. Magari non il gol di Seba (Di Odoardo dice sorridendo…).

Ma non mi sorprendono le prestazioni di Pires, di Bebetinho, semplicemente monumentali, di Murga che non può essere ancora al 100%, di Vailati, di Crescenzo, di Di Odoardo che da tempo dico essere un top player. E anche dei giovanissimi Cianchi, Chiapolin, Bergamo.

Chi convoco e viene via è perché, al di là della necessità per le assenze di Mazzon, Ortolan, Bordignon all’ultimo minuto e Ruzzene, mi sta dimostrando sul campo il suo valore, che si merita di essere lì.”

Adesso passata la sbornia di sabato testa subito al prossimo appuntamento casalingo contro Modena

Certo andiamo avanti passo, passo. Verifichiamo le condizioni di Crescenzo, Bebetinho. Sanno cosa devono fare, non mollano di un millimetro. Di Bordignon, precauzionalmente a riposo contro lo Sporting.

Per ora ci sta andando bene in fatto di risultati. Ce li stiamo conquistando. Non si recupera a 28” dalla fine il derby con la Fenice e non si vince per due volte sul campo dell’Altamarca se non sudi come stanno facendo i ragazzi. Ma abbiamo avuto anche la nostra buona sorte. Che sta girando dalla nostra parte quando per la prima parte della stagione non era mai stato così.

Prima o poi perderemo, per ora non ci interessa, va bene così.

Siamo ufficialmente salvi, questo è l’importante, perché per un certo periodo, ve lo confesso, ci siamo anche guardati alle spalle. Adesso siamo a -4 dai play off. Non succede, ma se succede…

Siamo capaci di tutto.

E non vedo l’ora che arrivi sabato.”

 

Città di Mestre SSD arl Calcio a 5 © 2016 Sito web by Prato Pubblicità