Niente da fare con il Pordenone sfuma il sogno play off!

Mestre. Sabato 27 aprile 2019 ore 16.00 Franchetti

Città di Mestre – Pordenone: 6-6 (p.t. 3-4)

Città di Mestre: Tiozzo, Scandagliato, Bordignon, Biancato, Franceschini, Laino, Vettore, Digao, Forin, Camilla, Gastaldello, Zakouni. Allenatore: Giacon

Pordenone: Vascello, Perin, Tosoni, Zuliani, Grzelj, Fabbro, Barzan, Kamencic, Milanese, Finato, Grigolon, Riva. Allenatore: Asquini.

RETI: P.t.: 2’30” Vettore, 6’16” Kamencic (rig.), 12’59” – 13’30” Grigolon, 17’29” Finato, 18’53” Bordignon (t.l.) – 19’58” Bordignon. S.t. 5’27” Digao, 8’45” Milanese, 15’12” Zakouni, 16’48” Vascello, 19’16” Digao

NOTE: Ammoniti: P.t.: -11’40 Gastaldello, -4’57” Biancato, – 4’37” Kamencic, -1’07” Grigolon, S.t.: -9’45” Bordignon.

Mestre.

Highlight & interviste ?

Rammarico. Delusione.

Per il terzo anno consecutivo il Città di Mestre sfiora i play off, ancora una volta con un pareggio beffardo, con l’azione decisiva che si spegne a un soffio dalla rete.

Ma questa volta il rammarico è doppio anche perché i ragazzi hanno messo il cuore nella partita, nella rimonta, da 1-4, poi 4-5, poi 5-6 ed è mancato proprio quel pizzico di fortuna che in queste occasioni non dovrebbe mancare.

Sin qui le cose da sottolineare. Poi ci sono anche le cose che avremmo voluto non accadessero e che invece si sono ripresentate puntuali come cambiali in scadenza. Cosa sarebbe accaduto se alcune disattenzioni difensive e individuali non ci avessero costretto a recuperare sotto di tre reti? Quegli errori che in molte partite si sono susseguiti, costringendoci a puntare per l’ennesima volta solo sull’ultima di campionato.

Dove in una partita secca può sempre succedere di tutto e trovare un avversario che alla fine riesce ad avere la meglio e meritarsi la post season.

Adesso cambiamo pagina. Finisce una stagione e poi la società deciderà il futuro arancionero. Ma prima di congedarci non possiamo che ribadire quello che già abbiamo sottolineato nelle nostre pagine social. Un ringraziamento particolare ai nostri tifosi che al Franchetti ci hanno creduto e sostenuto sino alla fine. A loro vanno le nostre scuse, per aver infranto un loro sogno, che è stato anche il nostro sino al 40’ del 27 aprile 2019!

#wearemestre

Cronaca.

-18’16” Tiozzo in corner su Kamencic

-17’30” 1-0 di Vettore che va via di forza e in diagonale batte Vascello

-15’53” Digao, fuori di un soffio

-14’58” diagonale di Grigolin, di un niente a lato

-13’44” 1-1 con il rigore di Kamencic per un presunto fallo di Tiozzo ai danni di Finato, dopo che il portiere mestrino aveva respinto il primo tiro di Kamencic ed era uscito per recuperare palla

-11’22” Fabbro dalla distanza, Tiozzo respinge di piede

-10’57” Città di Mestre scosso dal pareggio, Zuliani al tiro Tiozzo ripara in corner.

-9’48” Milanese solo davanti a Tiozzo che con il corpo respinge

-7’49” Grigolin sulla sinistra a due passi da Tiozzo che chiude lo specchio

-7’01” Gol di Grigolon che approfitta di una distrazione collettiva e solo davanti alla porta batte Tiozzo

-6’30” Grigolon supera per la seconda volta Tiozzo, 1-3

-5’20” Franceschini ha una buona occasione ma Vascello riesce a strappargli la palla

-5’14” ancora Tiozzo, poi con Franceschini ripara in corner

-4’37” ammonito Kamencic, quinto fallo Pordenone

-3’58” occasione Franceschini

-2’51” doppia clamorosa occasione di Zakouni, prima sul palo poi strepitoso Vascello

-2’31” contropiede Pordenone e Finato mette a segno il quarto gol friulano.

-1’34” Camilla in scivolata, Vascello in corner

– 1’07” Bordignon s’incarica del tiro libero per fallo di Grigolon, ammonito. Dal dischetto batte Vascello, 2-4

-46” Vascello su Camilla

-44” tiro libero ma questa volta Vascello respinge il tiro libero di Zakouni

-2” Bordignon, diagonale su cui Vascello questa volta non sembra esente da colpe, 3-4

Secondo tempo

-17’50” Franceschini, Vascello in due tempi

-17’23” Vettore di forza ma si scontra con Vascello che libera

-14’522 Tiozzo su Fabbro

– 14’33” Digao!! Bella combinazione con Gastaldello che gli restituisce palla davanti alla porta 4-4!

-11’15” Milanese sfugge alla marcatura e non fallisce l’occasione, 4-5

-9’25” Franceschini ruba palla, conclusione deviata in corner

-8’04” Vettore si gira, Vascello di petto

-6’38” Gastaldello si libera e tira, Vascello salva, poi palo sulla seconda conclusione

-6’26” Bordignon salva appostato vicino palo di testa la conclusione su punizione di Kamencic

-6’ Fabbro conclusione, Tiozzo respinge!

-5’24” time out Città di Mestre che introduce il quinto di movimento arancionero

-4’48” Zakouni deve tirare un paio di volte per battere Vascello, dopo che sulla prima conclusione anche il palo gli nega il gol! 5-5

-3’51” punizione di Kamencic, ancora Tiozzo

-3’12” con il quinto di movimento la porta è sguarnita, Zakouni conclude e Vascello blocca in presa, rinvio e palla che entra in rete, 6-5

-3’ palo di Digao in scivolata!

-1’40” Milanese fallisce il match point con un pallonetto fuori misura a porta vuota

-44” il diagonale di Digao è imprendibile 6-6 c’è ancora speranza!

-5” altro diagonale di Digao, Vettore che presidia il secondo palo non riesce nella deviazione sotto porta.

-7 decimi. Punizione di Digao sulla destra, Vettore ancora sul lato opposto colpisce il palo, respinta e Biancato alza sopra la traversa l’ultima occasione

Città di Mestre SSD arl Calcio a 5 © 2016 Sito web by Prato Pubblicità