Campello Motors Città di Mestre! Un’altra sorpresa: Douglas Alvaralhao Dos Santos #17

Mestre. Altro colpo di mercato che possiamo ufficializzare oggi, 21 agosto 2020. Con il numero #17 entra a far parte della grande famiglia arancionera Douglas Alvaralhao Dos Santos, laterale destro classe 1985.

Giocatore di esperienza internazionale avendo giocato nel suo paese con La Portoguesa do Rio (con cui ha vinto il campionato carioca), Wisla in Polonia, Politech in Russia, Al – Arabi e Al – Alhi in Qatar, Al Yarmouk in Kuwait e Grupo Desportivo de Boticas e Sporting Braga in Portogallo andrà ad arricchire le opzioni a disposizione di mister Regondi oltre ai nuovi arrivi Quinellato, Zannoni, Mazzon e Peron.

Conosco Carols e Stiven.. anche perché con Zannoni abbiamo giocato assieme. È un bel difensore, con grinta, forte fisicamente, capace di controllare la partita e che non è facile da saltare. Quinellato è quello che segna, il vero bomber, a cui piace fare gol. Sono veramente felice di fare parte di questo gruppo, di questa società e spero di fare assieme a loro una bella serie A2, e magari raggiungere l’obiettivo di andare in serie A, piano, piano, partita dopo partita, trovando una buona coesione per vincere.

Le prime dichiarazioni da neo acquisto arancionero di Douglas.

Speriamo che noi nuovi riusciamo a dare il nostro contributo per fare un buon campionato. Per mio conto, io sono Douglas, papà di Gustavo… (dice sorridendo), sono un professionista, il giocatore a cui piace fare l’ultimo passaggio, saltare l’uomo, mi piace segnare, ma soprattutto sono un giocatore di gruppo che sa dare anche una grossa mano in difesa, dove vinci i campionati. I nostri tifosi possono attendersi un atleta che ha tanta voglia e che è disposto a sacrificarsi per la squadra.

E adesso conosciamo meglio Douglas.

Ho cominciato a giocare a calcio a 5 a 7 anni. Sino a 20 anni sono rimasto in Brasile dove prima di emigrare sono stato al Vasco de Gama. Poi il mio trasferimento in Portogallo dove ho conquistato una promozione in serie A. Da lì in Qatar, in Russia, in prima divisione, in Polonia con il Wisla Cracovia vincendo tutto, campionato, supercoppa, coppa nazionale e titolo di capo cannoniere e miglior straniero della loro serie A. In seguito il mio ritorno in Portogallo con la semifinale del massimo torneo con lo Sporting Braga, Kuwait e finalmente in Italia, Chiuppano e Aniene con cui ho sfiorato ogni volta la massima serie. Adesso il mio sogno è conquistare la serie A con Mestre, la mia prima volta, sarebbe meraviglioso, perfetto per me. Questo è un mio sogno perché voglio giocare in A. Ho cambiato alcune società perché cercavo quella che rispettasse la parola data e sono approdato qui perché si sono subito dimostrati serissimi, come tutti nell’ambiente stanno dicendo da tempo.”

E allora ben arrivato Douglas e insieme continueremo a coltivare un sogno!

#wearemestre

Città di Mestre SSD arl Calcio a 5 © 2016 Sito web by Prato Pubblicità