Da Vicenza il Città di Mestre torna con un incredibile 4-4!

Sabato 15 ottobre 2016. PalaVillanova di Torri di Quartesolo h.15.00. Terza giornata di Andata serie B nazionale, girone B.

Vicenza C5 – Città di Mestre: 4-4 (1-1 p.t.)

Vicenza C5: Fiorenza, Feltre, Boateng, Knezevic, Dal Cason, Zuccon, Salamone, Casaron, Kokorovic, Panarotto, Del Gaudio, Bellotto. Allenatore: Candeo.

Città di Mestre: Villano, Ouddach, Scandagliato, Zakouni, Biancato, Agatea, Zanardo, Bellemo, Azzalin,  Camilla, Stocco, Sannino.Allenatore: Frizziero

RETI: P.t.: 3’ Kokorovic (v), 13’ Biancato (cdm). S.t.: 7’ Zakouni (cdm),  7’50’’ Salamone (v), 10’ Del Gaudio (v), 19’ Salamone (v), 19’12’’ Bellemo (cdm), 19’50’’ Zakouni (cdm)

Arbitri: Ghetti di Bologna, Casadei di Cesena, crono Billo di Vicenza

Note: Ammoniti: Agatea, Salamone, Del Gaudio, Bellemo, Knezevic

(nella foto Azzalin al suo esordio in serie B)

Seconda trasferta e secondo pareggio per il quintetto di mister Michele Frizziero che torna da Vicenza con un 4-4 strappato negli ultimi secondi di gara a dimostrazione della volontà degli arancio neri di non mollare mai, sino alla fine. Esordio positivo del giovanissimo Azzalin tra i pali protagonista in alcune occasioni nel fermare gli avanti vicentini. Città di Mestre che deve fare a meno di Biscaro, neo laureato, e di Ciro Peron, oltre all’infortunato Saviolo.

Cronaca. Il Città di Mestre parte con Azzalin in porta, Biancato, capitano per l’assenza di Ciro Peron, Agatea, Ouddach e Zakouni.  Dopo un inizio dinamico e ben giocato da entrambe le formazioni, disposte in campo tatticamente molto bene e capaci di controllarsi annullandosi a vicenda, al 3’ Kokorovic porta in vantaggio i padroni di casa con una punizione su cui Azzalin forse avrebbe potuto fare di più. Sannino sembra in giornata si e al 6’30’’ conclude da fuori area impegnando il portiere avversario. Capitan Biancato è più fortunato al 13’ portando in parità l’incontro. Sannino vuole il suo primo gol in serie B, ma questa volta il palo gli nega l’esultanza, prima che il primo tempo si concluda in parità 1-1.

Il secondo parziale inizia bene per i ragazzi di mister Frizziero con Zakouni che al 7’ segna il 2-1 con una puntata da fuori area. Dura poco la gioia mestrina perché 50’’ dopo pareggia Salamone a seguito di un’azione personale di Kokorovic, e al 10’ Del Gaudio, bravo a raccogliere l’assist di Knezevic, porta il risultato sul 3-2. L’inerzia della partita adesso è in mano al Vicenza che sfiora il 4-2 con Knezevic a tu per tu con Azzalin che però si supera. Subito dopo è il palo che si sostituisce ad Azzalin e il numero uno mestrino in un’azione successiva salva su Del Gaudio lanciato in contropiede. Al 14’ arriva il quinto fallo del Città di Mestre e sembra proprio che la partita sia ormai segnata. Agatea prima e Ouddach poi rischiano il pareggio, e quando a 3’ dalla fine gli arancio neri rischiano il tutto per tutto con il portiere di movimento e Salamone dalla propria area che al 19’ porta il risultato sul 4-2, ormai scorrono i titoli di coda. Ma il regista di questa sfida non ha fatto i conti con Alex Bellemo che a 40’’ dalla fine sigla un insperato 4-3 e prima del classico the end ecco il colpo di scena con Zakouni che a 10’’ colpisce gli increduli avversari per l’insperato 4-4 finale.

Gabriele Azzalin

Gabriele Azzalin

20161015_145352

Città di Mestre a Vicenza

Città di Mestre SSD arl Calcio a 5 © 2016 Sito web by Prato Pubblicità