Fatal Vazzola per le sorti del campionato!

Sabato 25 marzo 2017. Palazzetto comunale di Vazzola ore 16.00. Undicesima giornata di ritorno serie B nazionale, girone B

MITI VICINALIS – CITTÀ DI MESTRE: 5 – 3

MITI VICINALIS: Silvestrin, Toso, Laino, Imamovic, Tela, Cocchetto, Mabchor, Zecchinello, Cescon, Lukaj, Spano, Vidotto. Allenatore: Peruzzetto

CITTÀ DI MESTRE: Villano, Scandagliato, Zakouni, Biancato, Agatea, Peron, Semenzato, Azzalin, Biscaro, Zecchini, Badaoui, Stocco. Allenatore: Frizziero

Arbitri: Cannizzaro di Ravenna, Leanza di Acireale, crono: Barracano di Treviso.

RETI: P.t. 2-1: 3’38” Cocchetto (MV), 6’36” Scandagliato (CdM), 10’39” Zecchinello (MV); S.t. 7” Zecchinello (MV), 2’06” Zakouni (CdM), 5’26” Semenzato (CdM), 12’30” Zecchinello (MV), 17’18” Tela (MV)

Note: p.t.; Ammoniti: Scandagliato, Toso, Imamovic, Cocchetto, Biancato. Espulso al 16’26” s.t. Biancato per doppia ammonizione

Sembrerebbe proprio che oggi a Vazzola si sia scritta la parola fine sulla stagione del Città di Mestre. Ci sarebbero volute tre vittorie nelle ultime giornate di campionato, dall’undicesima alla tredicesima, invece con il Miti Vicinalis in grande spolvero, capace negli ultimi mesi di recuperare punti su punti agli avversari e oggi scavalcare anche la nostra formazione, arriva una sconfitta che potrebbe significare l’addio ai play off.

Con la rosa in emergenza senza Bellemo, Saviolo, Sannino e Ouddach, Frizziero punta sui giovani e da loro ottiene da una parte confortanti risposte, con Biscaro molte volte protagonista in azioni importanti, Semenzato in gol, Stocco e Badaoui comunque in partita, ma poi nel complesso incassa le due reti che spezzano la partita con amnesie difensive che risulteranno decisive, come in occasione del 3-1 e del 4-3 e Zecchinello cinico nell’approfittarne. E proprio nel momento in cui gli arancio neri sembravano avere in mano il pallino del gioco, con gli avversari sulle gambe…

Adesso anche il quinto posto se n’è andato e anche il derby della settimana prossima potrebbe non importare per la classifica. Ma intanto proviamo a vincerlo, con il rientro di Saviolo, Sannino e Ouddach, ma senza Biancato espulso nel secondo tempo, e poi gli incroci dei risultati saranno giudici  di questa stagione. Due vittorie contando anche l’ultima di Forlì e la speranza che si ripeta il ripescaggio accaduto alla fine del girone d’andata per la qualificazione in Coppa, pur consapevoli che non potrebbero comunque essere sufficienti.

LA CRONACA. Sembra partire bene il Città di Mestre quando al 1’40” Biancato si libera bene sulla sinistra, ma il suo diagonale largo. Rispondono i padroni di casa al 2’54” prima con un diagonale dalla destra di Laino su cui Villano risponde presente, poi con Cocchetto che ci prova da fuori due volte e nella prima la difesa respinge, nella seconda la palla è fuori di un soffio. È il preludio al gol del Miti che arriva al 3’38” con Cocchetto che si libera bene sulla destra e supera Villano. Al 4’27” la reazione del Città di Mestre si concretizza sulla destra con Peron impegna Lukaj. La partita vive di sprazzi, non molte azioni ma tanta intensità. In uno di questi flash al 6’ 36” Biscaro dalla sinistra mette al centro per il diagonale vincente di Scandagliato, 1-1. Subito dopo Villano si oppona a Cocchetto, poi al 8’30” Stocco va via sulla sinistra ed è bravo Lukaj a respingere. Al 8’55” Biancato prova la conclusione, sfiorando l’incrocio dei pali alla destra di Lukaj. Al 9’40” ci prova due volte Zakouni dopo essersi procurato una punizione e aver ottenuto l’ammonizione di Toso. Lukaj respinge la prima, nella seconda mira imprecisa. Al 10’39” Zecchinello riporta in vantaggio il Miti Vicinalis, la conclusione viene toccata da Villano, che però non riesce nella deviazione decisiva. Al 19’31” Peron recupera palla, Biancato gliela restituisce e il capitano solo davanti a Lukaj si fa respingere il tiro! Subito dopo occasione tre vs uno che sfuma davanti alla porta!

Secondo Tempo: Si riparte peggio della conclusione del primo parziale. Dopo 7” Laino lancia Imamovic, assist al centro al volo per l’accorrente Zecchinello che deposita in rete a porta vuota:  3-1. Il Città di Mestre potrebbe andare al tappeto, invece trova la forza di reagire e al 2’06” accorcia con una bella azione di Zakouni che trova un filtrante per Biscaro, controllo e palla al centro indietro per lo stesso Zakouni che insacca. Al 4’28” Semenzato rischia il pareggio, solo davanti a Lukaj non riesce però a superarlo. Al 4’35” ancora Lukaj in tuffo su tiro di Scandagliato salva la sua porta. Il Miti Vicinalis prova a controllare e riparte quando riesce come al 5’ con Cocchetto che conclude e sulla linea Scandagliato respinge. Al 5′ 26″ pareggio del Città di Mestre con Semenzato. Peron sulla destra al centro per Zakouni, non ci arriva, palla ancora al centro con Semenzato che batti e ribatti trova la deviazione decisiva! È l’ottimo momento degli arancio neri, confermato anche al 5’45” quando Villano si supera due volte, la seconda alzando sulla traversa la conclusione di Zecchinello. Minuti importanti perché si rischia anche di passare in vantaggio al 6’18” quando Scandagliato sulla destra prova la conclusione che Lukaj devia sul palo e al 10’42” con Agatea che impegna Lukaj in corner. Al 11’01” Villano ci prova direttamente dalla sua porta, palla che sibila di un nulla sopra la traversa! E quando sembra che ormai sia questione di momenti per il sorpasso al 12’30” Laino parte in percussione centrale impegnando Villano che respinge, ma il più lesto di tutti è Zecchinello che mette a segno il 4-3. Gli uomini di Frizziero hanno ancora la forza di reagire al 13’54” quando Toso su corner rischia la deviazione decisiva e Lukaj d’istinto salva e al 14’ con un palo incredibile di Biancato!! Al 15’10” Stocco è troppo altruista e invece di concludere da ottima posizione prova a chiudere il triangolo con Zakouni. Arriva anche l’espulsione per doppio giallo di Biancato che complica le cose. Il Miti incassa ma non cade e riparte quando il Città di Mestre di schiera con il quinto di movimento, prima al 17’13” quando Biscaro respinge sulla linea, poi al 17’18” con una conclusione dalla lunga distanza di Tela all’incrocio su cui Villano non può nulla. Quinto gol che chiude match e discorso play off, anche perché al 19′ Zakouni si fa respingere il rigore che avrebbe potuto ridare un’ultima speranza e prima che al 19’50” ancora  Zecchinello ci provi dalla propria area con la palla che esce fuori di un soffio.

Updated: 22 luglio 2017 — 17:09
Città di Mestre SSD arl Calcio a 5 © 2016 Sito web by Prato Pubblicità